PsicoterapiaFamilare.com Shadow
  

 
  PsicoterapiaFamilare.com PsicoterapiaFamilare.com Logo PsicoterapiaFamilare.com  

Contatti Site Map

     Terapia di Gruppo
La Dott.ssa Alexandra Benincasa organizza, presso lo studio di Frascati, dei gruppi di auto aiuto guidati per affrontare problemi comuni e,  attraverso il racconto e la condivisione delle esperienze, promuovere le reciproche potenzialità. Sono gruppi di sostegno che hanno il compito di accompagnare le persone nei periodi di difficoltà , facilitando la risoluzione del problema, sviluppando le proprie risorse interiori e individuando nuove modalità relazionali.

Il gruppo offre una grande opportunità,  quella di rompere la tendenza all’isolamento  e alla vergogna, trasformando ciò che inizialmente è vissuto come un disagio, in un’occasione di crescita e risorsa, per rivalutare le scelte di vita fatte fin a quel momento, a volte andando contro se stessi, seguendo degli schemi che non si sentono propri.

Nel gruppo si può dare un nome alla sofferenza, esplorare e riconoscere le proprie emozioni, trasformare le esperienze da incomunicabili a comunicabili, da incondivisibili a condivisibili, conquistando una maggiore fluidità nelle relazioni.

Gli incontri avvengono, a secondo del gruppo, con cadenza settimanale o quindicinale e il numero dei membri del gruppo è compreso tra le 4 e le 10 persone.

Si accede ai gruppi tramite un colloquio preliminare gratuito, che non è diagnostico ma orientativo.

I Gruppi che saranno attivi a partire da Ottobre-Novembre 2008 sono i seguenti:

Gruppo di  prevenzione e sostegno alla genitorialità:  per  promuovere la consapevolezza del ruolo svolto dai genitori, per riflettere su di sé, sulle proprie potenzialità e risorse, sui conflitti e le difficoltà; per sostenere il compito relazionale, affettivo ed educativo dei genitori, migliorando così il loro rapporto con se stessi e con i figli

►  Gruppo di persone separate : per affrontare le conseguenze psicologiche dei legami spezzati, per tentare di riprendere in mano il controllo della propria vita , risolvere i conflitti e uscire da una situazione di impasse creata dai sentimenti di rabbia, sfiducia, impotenza  e rassegnazione.

►  Gruppo di attacco di panico e ansia : “per tornare a volare”. Per tutte quelle persone che stanno soffrendo in silenzio e non si sentono comprese , nel gruppo possono conoscere e affrontare il panico, uscire dall’isolamento, per migliorare la propria qualità di vita e scoprire energie, potenzialità, bisogni , desideri inespressi che  giacciono nel profondo dell’ anima.

►  Gruppo di genitori adottivi:  per promuovere il confronto dell’esperienza adottiva, raccontando conquiste, fatiche, scoperte e preoccupazioni, con lo scopo di trovare un supporto nei momenti di difficoltà nelle varie teppe di sviluppo che le famiglie incontrano nel corso del loro ciclo vitale.

►  Gruppo di coppie in attesa di adozione: per sostenere le coppie durante il difficile periodo dell’attesa con tutte le loro tensioni  cariche di  aspettative, preoccupazioni e speranze;  costruire lo “spazio mentale” per accogliere, non il “figlio del bisogno”, ma il “figlio del desiderio”; un impegnativo passaggio, per la coppia, dalla diade alla triade, chiamata a mettere in campo potenzialità e risorse per far fronte ai nuovi compiti evolutivi che il mandato genitoriale comporta.

►   Gruppo di preparazione al parto  per sostenere le donne che devono affrontare da sole il parto  e la maternità . 

►  Gruppo di Coppie con problemi di fertilità e alle coppie che fanno ricorso alle tecniche di procreazione assistita. Per condividere ed elaborare le difficoltà, per uscire da quel senso di inadeguatezza che  spesso li incastra in una spirale di rabbia e delusione, riattivando quelle risorse necessarie (individuali e di coppia) per uscire dalla dolorosa esperienza vissuta.

►  Gruppo di Coppie in fase di separazione: per fornire alle persone degli strumenti per aumentare le loro competenze affettive e relazionali; per affrontare le situazioni di crisi in modo da comunicare in modo efficace i propri sentimenti, ma anche saper ascoltare quelli degli altri, per gestire i conflitti.

►  Gruppi di elaborazione del lutto: dove poter condividere con altri la storia del proprio dolore, esprimere i propri sentimenti e difficoltà, per trovare insieme modalità costruttive per gestire i momenti di solitudine e sofferenza, ritrovando nella vita una speranza.

►  Gruppo di Famiglie ricostruite: dove poter trovare sostegno e comprensione per un sistema così complesso (famiglia aperta) che racchiude però in sé una grande ricchezza, quella di potersi confrontare con persone diverse, di avere diversi modelli di riferimento anche affettivo, di poter scegliere la propria appartenenza. Supportare e aiutare  a rendere chiari i confini e i ruoli nella famiglia ricostituita, senza entrare in disaccordo tra i vari tipi di lealtà : quella della responsabilità verso i figli e l’impegno verso il nuovo coniuge, quello del rispetto del genitore acquisito senza mancare di rispetto al proprio.
contattami site map